ENG | ITA | DE | HRV
 
             
 
 
1 2 3 4 5
 

 

Scoprite il Quarnero e l'Istria


Ai nostri cari ospiti suggeriamo come trascorrere un indimenticabile soggiorno ad Abbazia.

  • Passeggiata al secolare lungomare

Il lungomare di Abbazia è lungo 12 km e collega le pittoresche località riviearsche di Volosko, Abbazia, Ičići e Lovran. Il percorso risale all'apertura dei primi hotel (Grand Hotel Kvarner e Hotel Imperial), quando nel 1885 s'iniziò ad allestire la passeggiata che venne ultimata quattro anni dopo mentre Abbazia veniva proclamata stazione climatica. Nel 1911, in epoca di grande espansione turistica del litorale, venne collegata con Lovran. Durante i suoi 100 anni di vita, la passeggita è divenuta una delle più famose del Quarnero. Lungo il suo percorso sono stati posti monumenti a varie personalità illustri. Tra di essi il monumento a Henrik Sienkiewicz davanti al porto di Abbazia, a Theodor Billroth sul muro della chiesa di san Giacomo, e al generale Jozef Pilsudski davanti alla sala artistica Juraj Šporer.
La passeggiata è divenuta il simbolo di Abbazia quale destinazione turistica. È il luogo ove la riviera di Abbazia respira a pieni polmoni. Jogging mattutino ai primi raggi del sole, il caffè in uno dei numerosi bar lungo la costa, riposo su una panchina ascoltando il rumore delle onde possono costituire una vera e propria thalassoterapia, per non dimenticare una passeggiata serale con la persona che amate.
Questa passeggiata chiamata „lungomare“ ha trovato posto in numerose canzoni e costituisce per gli abitanti di Abbazia e i loro ospiti uno dei posti a loro più cari.

Punti interessanti della passeggiata

  • Ragazza con la colomba – Il motivo più ricorrente di Abbazia, soprattutto nelle cartoline, è senz'altro la statua della ragazza con la colomba. Posta su una roccia emergente dal mare, la statua saluta i passanti. È opera dell'artista croato Car e risale al 1956. La statua venne posta sul luogo dove un tempo si trovava la statua della Madonna del Mare, messa proprio in quel posto in anni remoti dalla famiglia Kesselstatt in ricordo del figlio tragicamente scomparso in mare, statua distrutta da un temporale. Una copia della statua dorata della Madonna si trova oggi all'entrata della chiesa di san Giacomo.

  • Parco Angiolina - i parchi di Abbazia sono molto curati. Il parco Angiolina è affascinante avendo numerose piante originarie di paesi lontani ed esotici. Costruito su modello di parchi inglesi e francesi, ha sentieri odorosi e numerose specie di fiori. Il parco Angiolina fu il giardino dell'omonima Villa di proprietà di Iginio Scarpa, grande amante della natura. Oggi è un monumento di orticultura con 150 piante trapiantate dall'Estremo Oriente, Sud America, Australia ed altre parti del mondo. L'enorme Sequoia (pino americano), cipresso himalaiano, fatsia giapponese, (pianta sempreverde con foglie grandi, liscie e brillanti, simile al fico) originaria dal Giappone e dalla Cina. Va nominata senz'altro la camellia giapponese, la quale è divenuta il simbolo di Abbazia.

  • La chiesa di san Giacomo – si trova nel parco Angiolina ed è la più antica costruzione di Abbazia. Si annovera per la prima volta nell'anno 1453. Si trattava dell'abbazia benedettina di san Giacomo attorno alla quale all'epoca vi erano solo 35 case.

  • Monumenti e statue sulla passeggiata – la statua del violinista ceco Jan Kubelik che viveva nella Villa Rosalia, il cui talento veniva paragonato a quello di Paganini. Nella sua casa aveva un completo sistema di isolamento acustico il che gli permetteva di occuparsi di musica vivendo allo stesso tempo con la propria famiglia. Alcuni metri dopo troverete la statua di Ivan Matetić Ronjgov, compositore, melografo e pedagogo croato. Vi è poi la statua di Miroslav Krleža, sommo scrittore croato del Novecento.

  • Portić (piccolo porto) – è il più antico porto di Abbazia, un piccolo golfo da cui partono imbarcazioni per escursioni, i leggendari barcaioli abbaziani. I barcaioli erano nati per esigenze di trasporto di merci prima, e passeggeri poi. Un tempo i barcaioli erano un elemento tipico dell'offerta turistica di Abbazia e simbolo turistico del luogo. Insomma, era l'equivalente di quello che per Venezia simboleggiava la gondola. Il loro invito „barke faren“ può sentirsi spesso. Nell'entrata al porticciolo vi è la statua del barcaiolo Marino Filaferro per onorare tutti i barcaioli.

  • La strada croata dei personaggi illustri – si trova sulla Slatina con 32 stelle di marmo aventi i nomi di personalità illustri del mondo della scienza, dell'arte, dello sport che hanno contribuito a promuovere la Croazia. Scoprite di quali stelle si tratta!

  • Volosko – gli amanti della buona cucina devono fermarsi a Volosko (Volosca), e li attenderà una vera festa del palato. Tra la vasta gamma di ristoranti, ne troverete due iscritti nella lista più ricercata in ambito europeo (JRE).

  • La grotta del diavolo – se la vostra passeggiata del lungomare avrà luogo in una giornata di vento, potrete ascoltare dei suoni misteriosi che fuoriescono dalla grotta, il che spiega questo suo strano nome.

  • Lovran – la passeggiata del lungomare vi porterà alla fine a Lovran (Laurana), la „piccola Vienna“. Come ad Abbazia, anche a Lovran numerose ville austroungariche sono state restaurate, e danno oggi un soffio di Mitteleuropa ottocentesca.

Scoprite il Parco naturale Učka

In una giornata solare visitate il parco naturale Učka con la sua vetta il Vojak a 1401 metri di altezza. Da qui potrete amminirare un bellissimo panorama, uno tra i più belli in questa parte d'Europa. Vi si trova una torre costruita in pietra dalla quale si apre un fantastico panorama verso la penisola d'Istria, le isole dell'Alto Adriatico, le montagne del Gorski kotar, persino su Venezia e le Alpi. L'Učka (Montemaggiore) domina l'Istria e il Quarnero; geograficamente è ubicata nei punti più settentrionali del Mediterraneo. Nel parco naturale cresce la pianta endemica coroncina di Učka, mentre gli amanti degli uccelli possono ammirare il grifone. Immergendovi nella natura, vi ritroverete tra le castagne, asparagi, ed altre piante caratteristiche del Montemaggiore.

Motovun (Montona) – città medievale nel cuore dell'Istria

Come afferma una vecchia leggenda, Montona sarebbe stata eretta da giganti che vivevano nella valle del fiume Mirna. La loro grandezza permetteva loro di osservare i villaggi sopra Mirna, mentre passavano l'un l'altro gli arnesi e le grandi pietre, facendo nascere così Montona. Poi arrivarono gli abitanti, gente comune, e i giganti scomparvero. Ma ne rimase uno, Veli Jože (Gran Giuseppe), protagonista del racconto dello scrittore croato Vladimir Nazor, capace di smuovere con la forza delle proprie mani il campanile della chiesa di Montona. È una romantica cittadina, particolarmente se immersa nella nebbia. Vi si tiene il festival cinematografico (Motovun Film Festival) che attira numerosi amanti del film di tutto il mondo. Il festival si tiene ogni anno alla fine di giugno e all'inizio di luglio.

Hum – città più piccola del mondo

Secondo una vecchia leggenda, pure Hum sarebbe stata costruita da giganti i quali usarono le pietre della valle del fiume Mirna. È la più piccola città istriana ed è considerata „la più piccola città del mondo“. Accanto a Buzet (Pinguente) e Roč (Rozzo), Hum è stata uno dei più forti centri di propagazione del glagolitico, scrittura paleoslava. L'alfabeto glagolitico risale al IX secolo, ed è rimasto in uso in queste zone fino all'Ottocento, anche se in declino già dal Cinquecento. A Hum vi sono numerosi monumenti glagolitici come le iscrizioni epigrafiche nella chiesa di san Girolamo e le scritte glagolitiche nel pianoterra di Polača.

Parco nazionale Brioni


Escursione ideale di un giorno. Recatevi sulle isoli di Brioni prendendo l'imbarcazione a Fažana (Fasana) presso Pula (Pola). Le isole di Brioni sono l'unico Parco nazionale d'Istria ed è uno dei più belli archipelaghi nel Mediteraneo. È costituito da 14 isolotti nati da un gioco della natura che vi ha posto una bellissima flora e fauna. Si notano tracce di dinosauri, siti archeologici a Gradina, villa romana nella valle Veriga, Castrum, chiesa di Santa Maria...

   


 
All rights reserved MANDRIA 2012.
Izrada internet stranica
m. +385 92 278 5535
e-mail.
mandria@opatija-apartments.com